Black Clover – ep 86 Yami e Vangeance

Continua il racconto di Yami sul suo passato.
Diverso tempo dopo l’attacco al villaggio che avevamo visto nella puntata scorsa, sia Yami che Vangeance vengono convocati dal Julius, il quale è stao promosso da capitano ad imperatore magico.
Quest’ultimo ha un’importante missione da affidare ai 2.
Le città circostanti la capitale sono ancora bersaglio degli attacchi dei banditi, questa volta lo schema è molto più complesso del precedente.
Ogni imboscata viene tesa in maniera perfetta sembra quasi che ci sia una spia tra i cavalieri magici che informi i banditi dei movimenti delle forze della capitale.
(Ma quanti traditori ci sono nel regno di Clover? mi sà che è un gran bel posto in cui vivere quasi quasi ci vado in vacanza)

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Vangeance organizza la missione, lui e Yami presiederanno le 2 città più probabili per l’attacco da parte dei banditi, il primo che avvisterà il nemico chiamerà l’altro per attaccare insieme.
Sfortunatamente, i banditi bloccano in qualche modo le comunicazioni e Yami si trova costretto a combattere gli avversari da solo.
Il capo dei banditi è lo stesso della puntata precedente e cavalca lo stesso cinghiale da battaglia, questa volta però ha con sè un bastone magico molto potente che potrebbe causare problemi al futuro capitano del Toro Nero.
Eheh ci avevate creduto? pensavate davvero di vedere un pò di azione con magari qualche potere magico interessate?
E invece NO.
(Vabbè che vi aspettavate il tipo con il cinghiale non ha neanche un nome non poteva essere chissà che bestia in combattimento)
La puntata riprede e tutti nemici compresi il tizio con il bastone “potente” sono stesi a terra e fanno la nanna.
Quando la situazione sembrava sotto controllo, il bandito riesce a liberarsi e prende in ostaggio una vecchia signora, Yami preso dalla distrazione viene attacato e immobilizzato da 2 cavalieri magici.

Rahmo dell’acquila d’argento e Goth del leone cremisi, a quanto pare sono loro i traditori.
Peccato che il loro tradimento non resterà impunito per molto tempo, infatti Vangeance si presenta in aiuto del compagno e il resto potete immaginarlo, li suonano come dei tamburi.
L’indomani, l’imperatore magico conferisce ad entrambi il titolo di capitani, perciò la loro sfida si conclude in pareggio.
Uno creerà la peggior compagnia dei cavalieri magici, l’altro la migliore.
Si conclude così il racconto del capitano, il tutto per cercare di far riprendere Asta e fargli capire che anche se ha perso contro il suo rivale l’importante è non mollare.
(é la prima volta che sento questo insegnamento in uno shonen)

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori,
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...