Parliamo di: Pikmin

Oggi facciamo due chiacchiere sulla saga strategica in tempo reale più stramba di sempre.
La serie di videogiochi targati Nintendo, nasce nel 2002 sul GameCube, il compianto cubetto color Royal Purple, potrà non aver avuto il successo che meritava ma è ugualmente riuscito a regalarci diversi giochi fantastici.
Al momento abbiamo un totale di cinque giochi rilasciati:
Pikmin 1 2002 GameCube
Pikmin 2 2004 GameCube
New Play Control! Pikmin 2009 Wii (remaster con comandi di movimento)
Pikmin 3 2013 WiiU
Hey! Pikmin 2017 3DS

Ideato da Shigeru Miyamoto (il leggendario creatore di Mario, Zelda, StarFox, ecc. e figura portante di Nintendo) il gioco è ambientato in un futuro non meglio definito e in un ancora meno definito pianeta Terra post-apocalittico.
(In teoria nel 3 si vede la mappa della terra e i continenti hanno la forma dell’ipotetico supercontinente che si pensa la terra reaggiungerà tra circa 250 milioni di anni)
Nei giochi non viene mai esplicitamente detto che l’umanità sia estinta ma più o meno l’impressione che si ha è quella.
(Le cause più probabile sono le radiazioni, magari in seguito a qualche guerra)
Tutto quello che resta sono animali, insetti mutanti e qualche resto di tecnologia terrestre.

Solitamente lo scopo del gioco è sempre lo stesso, indipendentemente dal capitolo, recuperare una serie di materiali o cibi, per farlo il giocatore dovrà superare diversi enigmi grazie all’aiuto dei nostri amati Pikmin.
Cosa sono i Pikmin dite?
Una serie di creaturine multicolore, dalle sembianze umanoidi ma con caratteristiche tipiche delle piante.
I nostri piccoletti sono molto deboli da soli ma possono essere devastanti se presi in gran numero.
Solitamente sulla cima della testa possiamo vedere un germoglio che indica il livello di potenza dei nostri amici, più un Pikmin fà esperienza più la sua forza e velocità scesceranno.
Le nostre creaturine sono divise per colore, ad ognuno corrisponde una caratteristica specifica:
I Pikmin rossi sono resistenti al fuoco.
I Pikmin gialli sono possono essere lanciati più lontani
I Pikmin blu sono capaci di nuotare
Solitamente in ogni gioco successivo, vengono aggiunti 1 o 2 colori nuovi, abbiamo quelli rosa, i viola, i bianchi ecc.ecc.

Il gioco anche se può sembrare carino e coccoloso, nasconde parecchie sfide impegnative, basterà unìattimo per vedere il vostro esercito, formato da centinaia di omini colorati, venir completamente annientato nel giro di pochi secondi da qualche insetto mostruoso.
Anche il sistema di controllo non è semplicissimo, richiede un pò di tempo prima di essere masterato al massimo, bisogna pensare velocemente e agire in maniera ancora più rapida per trovare il punto debole dei nemici e direzionare i nostri Pikmin verso uno specifico obiettivo.
(Ancora ho i crampi alle mani dall’ultima volta che ho giocato al 3)

Se volete avvicinarvi alla saga, potete tranquillamente iniziare da un qualsiasi capitolo, i giochi hanno tra di loro elementi e a volte personaggi ricorrenti ma non c’è un vero e proprio stretto collegamento che obbliga il giocatore a seguire l’ordine numerico.

I titoli della serie Pikmin sono assolutamente consigliati a chi apprezza lo stile super divertente e spensierato dei giochi Nintendo.

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori,
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...