Disney Silly Symphonies: Danza delle api

(Qui trovate un approfondimento sulle Sinfonie Allegre)

INTRODUZIONE
Oggi iniziamo con i corti del 1930 delle Silly Symphonies.
Siamo ancora nel regno del bianco e nero, ci vorrà qualche altro anno prima di arrivare al technicolor.
Per quanto riguarda la parte tecnica abbiamo il solito team delle meraviglie con Walt, Iwerks, Clark e Stalling.
Il cortometraggio in questione è ‘Danza delle api’.
(Chiamato semplicemente ‘Summer’ in originale)

(Alla fine trovate il link agli altri corti della serie)

COMINCIAMO
Iniziamo subito con la classica sequenza del ballo a 4.
Questa volta i protagonisti sono un gruppetto di bruchi, la danza imita il cilco vitale dell’animale, dallo scavare gallerie nelle mele per cibarsi, alla creazione di bozzoli per la trasformazione in insetti alati.
(La scena con il rimbalzo sulle chiappone è sempre d’effetto e mi mette di buon umore)
A fuoriuscire dagli involucri sono solo 2 maestose ed allegre farfalle.
Ovviamente i lepidotteri iniziano anche loro a volteggiare e a sfoggiare improbabili passi di danza.
Questa volta la scena rappresenta il ciclo dell’impollinazione, con il passaggio di fiore in fiore per permettere alla vita di proseguire.

Una volta finito il loro compito, le farfalle vengono attaccate da un insetto stecco.
(Che a me ricorda un sacco un T-Rex)
L’insetto finisce per precipitare nel laghetto sottostante, la cosa rende possibile l’ingresso in scena di un nuovo tipo di insetto, parliamo dei Water Striders (Gerridi o pattinatori).
Dopo di loro è il turno delle Coccinelle, le quali fanno Kitesurf trainate da una Libellula, la quale verrà anche usata come xilofono.
(Il binomio indissolubile Disney + Xilofono, iniziato con ‘La danza degli scheletri‘, continua)

Ora è il turno degli Scarabei Stercorari, (la mia parte da bimbo di 7 anni già ride) la coppia di piccoletti se la spassa con la loro pallina di materiale fecale atta al trasporto delle uova.
Da questa si generano 6 cuccioli che a loro volta permetteranno lo sbocciare di un fiore con relative mosche.
Si ripete un po’ la cosa detta prima, è una metafora del ciclo della vita.
Dagli insetti di terra l’energia passa al terreno con i fiori, successivamente dai fiori passa agli insetti volanti, per arrivare fino ai predatori che cibandosi permettono il reset di tutta la storia.
Ognuno nel suo piccolo, permette allo step successivo di avere luogo.

CONSIDERAZIONI
Disney sempre impeccabile, forse dopo sei corti si inizia a notare troppo lo schema base della scrittura, danza a 4 con successivo dimezzamento per arrivare al ballo in coppia.
Ci stà, bisogna considerare che ora noi siamo abituati a vederli comodamente da casa e uno di fila l’altro ma al tempo questi erano piccoli film non disponibili al pubblico televisivo.

Ogni corto era una scoperta innovativa e fantastica, pensata per una fascia pubblico che di mese in mese non aspettava altro che potersi sedere e godersi questi 5 minuti di pura fantasia.
Quindi diciamo che è comprensibile voler ribadire uno schema che nel complesso funziona, per avere così la possibilità di mostrarlo a chi non aveva avuto modo di vedere gli altri lavori dello studio.

<–Corto Precedente / Corto Successivo–>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...