Interstella 5555: ep14 Too Long

Qui trovate un approfondimento su Interstella 5555

Eccoci arrivati al gran finale di Interstella 5555.
(Ancora non avete visto niente, le sorprese grosse arrivano ora)
Partiamo subito con il titolo, Too Long, non è a caso, questo spezzone con la sua personale canzone sono infatti i più lunghi dell’intero film.
Ben 10 minuti di melodia continua.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

I nostri musicisti alieni azzurri preferiti sono partiti, la loro nave si nave si solleva dal suolo terrestre e spicca il volo verso la vastità dello spazio.
La chiatarra volante segue alal elttere la traiettoria immaginata e programmata dagli scienziati umani.
Qualche giro orbitale per incontrare lo specchio temporale esatto e poi via dritti fino alla porta che collega le porzioni di spazio.
La corriera spaziale incontra subito i primi intoppi.
Oltre che la band, nel warp dimensionale viene risucchiata anche un’antità nera e corrotta fino all’osso.

Si tratta dello spirito residuo del malvagio Darkwood.
L’imperatore malvagio dell’industria musicale non vuole saperne di rinunciare alla sua miniera d’oro, l’odio è talemtne radicato nel suo essere da permettergli di resistere alla morte stessa.
Una volta raggiunta la nave, lo spirito ingloba i nostri protagonista e cerca in tutti i modi di mandarli fuori rotta.
Tra visioni inquetanti e lampi di malvagità, uno spirito protettore fà il suo ingresso in campo.
Si tratta del nostro amato Shep, lo spirito dell’alieno buono non ha ancora abbandonato la sua nave e i suoi amici.
Ancora una volta l’eroe sacrifica quello che rimane della sua essenza terrena per dare una chance di salvezza alla band.
(In particolare alla sua amata Stella)

Anche se hanno dovuto dire nuovamente addio al loro amico, i quattro ce l’hanno fatta, sono fuori dall’iperspazio e in direzione di casa.
Ora l’unica cosa da fare è resistere allo scorrere del tempo.
Tra stress, stanchezza, paura e incertezze, le menti dei musicisti vengono attanagliate dai pensieri negativi, l’unico modo efficace per uscire da questo stato mentale è lei, la musa che muove ognuno di noi nel profondo.
La musica.
Dopo una breve sessione agli stumenti, il gruppo deve nuovamente raggiungere la cabina di pilotaggio.
Ormai ci siamo il pianeta è in vista, giungono le prime comunicazioni da terra per dirigere le manovre di atterraggio.

La cosa sembrava impossibile ma a quanto pare è ormai realtà, il gruppo perde dolcemente quota fino a sfiorare le nuovole ed infine, atterrare.
Tra le ovazioni di tutti i musicisti possono tornare a fare quello che non hanno mai smesso per un secondo di amare, ovvero fare musica.
Il concerto di bentornato è un’evento a dir poco mastodontico, la cosa non conosce confini.
Non solo a livello locale, la gioia per l’impresa riuscita giunge fino alla terra dove le note musicali riescono ad unire nei festeggiamente ben due interi pianeti.

Non bisogna però scordarsi di chi ha reso possibile tutto questo, se oggi alieni e umani possono collaborare insieme e definirsi amici, il merito è di colui che ha innescato il tutto.
Qui ci spostiamo presso la cerimonia per il ricordo di Shep, alla fine sembra che la morte dell’eroe non sia stata vana.

Cosa succederebbe se invece questo sogno fatto di amicizia, unione tra i popoli, accettazione dell’altro, amore per una passione e gioia …. non si rivelasse per quello che realmente è, un vero e proprio sogno?
Magari partorito dalla mente vispa e fantasiosa di un bambino che semplicemente non voleva ancora andare a letto.
Forse, impegnandoci possiamo riuscire a fare in modo che questa visione di pace e armonia diventi un giorno lo standard per tutti i popoli del mondo.

CONSIDERAZIONI
Che dire che non sia stato già detto.

Sempre gran lavoro da parte della Toei Animation.
I Daft Punk e Leiji Matsumoto hanno provato a darci qualcosa che fosse più di una semplice storia.
Un messaggio positivo per tutti che sarebbe bello poter vedere diventare realtà.
Per ora siamo costretti a relegare questo mondo utpocio alla mente innocente di un pargolo ma vedrete, in futuro sono sicuro che ci arriveremo anche con la realtà.
Siamo arrivati al termine anche di questo film di animazione, come sempre grazie per esserci stati, spero che vi siate divertiti a passare qualche momento insieme e non dimenticatevi mai dei Crendolls e della loro avventura.

<– Episodio precedente

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...