Wacky TV nanana: Anime s1 ep4 Eccolo! Il re della giungla del Sud America!

INTRODUZIONE
Si torna al commento di Wacky TV nanana, la serie anime prodotta dallo Studio Crocodile con regia di Fumihara Satoshi.
La trama segue un gruppo di tre intrepidi cameramen, intenti a viaggiare il mondo alla ricerca di scoop e notizie.
In particolare, i loro sforzi si concentreranno sulla ricerca di animali mitologici.
Il mistico animale con la test di uccello e il corpo di felino, non è lontano, una sua ripresa chiara potrebbe fruttare una marea di soldi e un tasso di ascolti pazzesco.
Nella puntata precedente avevamo visto il boss venire sgridato per le sue interpretazioni non proprio naturali.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

COMINCIAMO
Siamo sempre li, nelle profondità della giungla sud americana.
Tre banane contro ogni avversità.
Il capo è purtroppo ancora in preda alla pressante morsa dell’anaconda che non accenna a staccarsi dalla sua testa.
(Un po’ alla James del Team Rocket con Victreebel)

I due assistenti provano di tutto ma niente da i risultati sperati.
L’ultima speranza è chiamare un esperto del settore per chiedere consiglio.
Qui entra in gioco una vecchia conoscenza del team, un simpatico vecchietto fissato un po’ troppo con le ragazze.

Le chiacchiere sulla natura del serpente durano poco.
Infatti una volta che lo zoologo scopre che i tre sono in sud america, partono i ricordi della sua giovinezza.
Tra ragazze in bikini e spiagge paradisiache, il problema del rettile passano in secondo piano.
Almeno per lui, ma non è lo stesso per il capo che continua a rischaire di diventare un frullato di banana.

Il fatto delle ragazze in bikini però è utili, riesce a far ricordare al dottore il metodo perfetto per infastidire l’anaconda e costringerla a staccarsi dalla preda.
Il tutto è semplicissimo, non scordiamo che l’animale è un serpente, questo significa che il suo corpo è ricoperto di scaglie che seguono tutte lo stesso verso.
La terapia consiste semplicemente nell’accarezzare il rettile per il verso opposto delle proprie squame.
La cosa miracolosamente funziona, basta una leggera carezza nel verso sbagliato e l’animale infastidito preferisce lasciare la presa ed andarsene a cercare qualcosa di più facile da digerire.

Tutti felici no?
Il dottore è riuscito nel suo intento di liberare il capo, la troupe televisiva è libera e senza più intoppi, quindi che altro volete che possa succedere?
Quello che non sapete è che per tutto il tempo in cui vi ho parlato del capo che venita stritolato, sullo sfondo della foresta era possibile vedere il Keena he da dietro le fronde degli alberi scrutava incuriosito la situazione.

Nessuno si è accorto di lui, immezzo al caos generale, la bestia alta diversi metri è riuscita a passare del tutto inosservata.
Sarebbe bastato che una sola delle babane presenti avesse girato leggermente la testa, ed ora sarebbe tutto finito.
I tre sarebbero potuti tornare a casa come degli eroi in trionfo, ma prutroppo non è così.
Bisogna aspettare e continuare la ricerca.
Il lavoro del nostro team è solo all’inizio, ma il tempo stringe e la troupe concorrente non è lontana.
Chi riuscirà a portare per prima lo scoop a casa?

CONSIDERAZIONI
Puntata tranquilla.
Non è successo niente degno di nota, però abbiamo potuto almeno vedere che il Keena esiste sul serio e non è una semplice leggenda locale tramandata di generazione in generazione.
Mi chiedo se una banana può veramente morire per via dello strangolamento di un serpente?
Voglio dire, cosa sarebbe successo se il rettile non si fosse staccato?
Il capo sarebbe esploso facendo uscire la polpa del frutto?
Macabro as fuck, non voglio pensarci, questi sono i punti oltre i quali l’umanità non dovrebbe mai spingersi.

<– Episodio precedente | Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Un commento

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...