That is the Bottleneck: Anime s1 ep4

INTRODUZIONE
Benvenuti al commento della quarta puntata di “That is the Bottleneck(“Soredake ga Neck“).
Se avete letto gli altri articoli, sapete già di cosa si tratta, se invece non l’avete fatto, oltre a lasciarvi il link della prima puntata, vi faccio un piccolo riassunto.
Siete davanti ad uno slice of life con regia di Noboru IGUCHI, la serie è costituita da cortometraggi di pochi minuti l’uno e racconta le vicende di un minimarket e dei suoi dipendenti.
Così su due piedi potrebbe darvi l’impressione di una classica commedia leggera e divertente, ma sotto l’apparenza potrebbe esserci molto di più.
Infatti diversi misteri da svelare che ci terranno occupati per tutta la durata dello show.
Per cominciare abbiamo un misterioso cuoco che nessuno ha mai visto in faccia, gli unici che l’anno fatto non sono più per raccontarlo.
Non è chiaro cosa succeda a chi vede il volto di Mutou, ma sembra avere una inquietante connessione con l’impasto dei preziosi onigiri che sengono serviti al conbini.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

COMINCIAMO
Vediamo per la prima volta un nuovo dipendente del minimarket di nome Ueno, si tratta un ragazzo abbastanza giovane e basso, dai folti capelli neri a cespuglio.
Il suo incarico sarà quello di sostituire Tabata (ve la ricordate? è la ragazza bionda con le mesh rosa che ha sempre in mano il cellulare).
A quanto pare la giovane commessa ha qualche problema relazionale con il suo ragazzo.
Anche se sta lavorando per raccimolare soldi per andare a convivere con la sua dolce metà, sembra tra loro ci siano un po’ di tensione.

Questo la manda in confusione e la fa essere distratta sul posto di lavoro.
Il primo a notare la cosa è il nostro Mutou, il misterioso cuoco mostra sempre un dualismo tra cuore d’oro che si preoccupa di portare la merenda ai colleghi e spietato mostro che vi avventa addosso a chi vede il suo viso o critica i suoi manicaretti.

Il giorno stesso, fa di nuovo il suo ingresso in scena Tsukiko.
La dolce ragazza dai capelli mori per cui sembra che il nostro gigante con il volto coperto si sia preso una cotta.
Anche questa volta il suo desiderio sarebbe di farle assaggiare i suoi piatti ma come di consueto il suo entusismo viene smorzato.

La sua occasione per riscattarsi arriva quando un pargolo scoppia in lacrime e lui si offre di provare a calmarlo.
Sarà il temperamento calmo, sarà che il neonato aveva paura di essere schiacciato, ma la cosa funziona.
Questo aumenterà sicuramente le sue chance con la ragazza, la quale anche dopo averlo visto in volto, non si è scandalizzata ed è scappata urlando.
Praticamente l’anima gemella.

CONSIDERAZIONI
Per voi che mistero c’è dietro Mutou?
Io continuo con la mia linea del killer che poi trita le vittime per farci l’impasto per il riso.
Forse la gente si spaventa guardandolo in volto perchè ha qualche sorta di cicatrice o malformazione?
Ma da cosa deriva questo suo strano comportamento.
Avrà un qualche trauma o strano e morboso legami con gli onigiri che ancora non ci è dato sapere?

<– Episodio precedente | Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

4 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...