Blue Box: Manga cap1 Chinatsu Senpai

(Qui trovate un approfondimento sulla serie)

INTRODUZIONE
Aloha qui è il vostro Anketsu e benvenuti a questo primo commento del nuovo manga di Kouji Miura.
Il lavoro si chiama Blue Box ed è uno shonen di genere sportivo/sentimentale.

I protagonisti sono Taiki Inomata e Chinatsu Kano.
Il primo è un ragazzo nella norma che frequenta il club di badminton, mentre la seconda è una superstar del club di pallacanestro.

Visti così i due sembrerebbero appartenere a mondi completamente diversi.
Nessuno potrebbe mai pensare che tra questi ragazzi possa nascere relazione sentimentale, ma Taiki è intenzionato a provarci in tutti i modi.
Chi lo sa, magari il destino ci mette lo zampino e fa in modo che, per qualche “ragione ignota”, i due siano costretti a vedersi di continuo.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

COMINCIAMO!
Facciamo subito la conoscenza del protagonista maschile di questa nostra stroria, ovvero Taiki Inomata.
Il ragazzo è al suo ultimo anno di scuola secondaria di primo grado (se volete dirlo brevemente sono le medie) ed è uno degli appartenenti al club di badminton.
(Se non sapete cos’è il badminton, ve ne parlerò meglio nel box delle considerazioni a fine articolo, non mancate)

Dopo che noi abbiamo fatto la conoscenza di Taiki, anche un pallone da basket fa la sua conoscenza, o meglio, fa la conoscenza della sua faccia.

Il giovane viene colpito da un pallone volante lanciato da Chinatsu Kano, una studentessa al suo primo anno di superiori ed appartenente al club di basketball.
(Vi ricordo che la divisione degli anni scolastici in Giappone è diversa, da loro le elementari durano di più e le superiori di meno, ma i tempi possono variare anche in base al tipo di indirizzo di studi scelto)

Per il ragazzo quella pallonata in fronte non è stato solo un normale trauma cerebrale ma ha anche smosso qualcosa nel suo cuore.

Eh si raga, è successo, che possiamo farci?
Ormai è cotto, magari più tardi provo a fare due parole da uomo a uomo con Taiki ma non credo che funizonerà, la forza attrattiva tra i personaggi degli shonen sentimentali scolastici è più forte della gravità di un buco nero.

Mentre il nostro protagonista già fantastica sulla sua vita da sposato con la ragazza, l’amico Kyo Kasahara lo riporta con i piedi per terra.
Basta una frase per smontare ogni castello in aria: “non è alla tua portata”.
Chinatsu infatti è praticamente una celebrità per la scuola.
Oltre ad essere tra le migliori atlete della sua età, la ragazza ha già iniziato ad attirare l’attenzione di riviste e squadre famose.

Ad accrescere le pippe mentale del il nostro Taiki arriva anche Hina Chono, altra compagna di scuola del ragazzo e ballerina di ginnastica ritmica.
La giovane ci mette il carico da 90 e inizia ad affermare che il temperamento del nostro protagonista è troppo “da beta“.
Finché la situazione non sarà cambiata, una come Chinatsu non potrà mai degnarlo di uno sguardo.
(Ovviamente capite da soli che queste cose sono tutte cavolate e i protagonisti credono che siano vere solo perché sono giovani e presi dall’insicurezza, una persona che non ti degna di uno sguardo perché non sei popolare non merita neanche di essere considerata)

Ci spostiamo alla mattina seguente, la palestra è ancora chiusa, gli unici essere umani nei paraggi sono Taiki e Chinatsu, adesso o mai più!!!

L’unico spiragli per attaccare bottone che il nostro ragazzo riesce a trovare è quello di uno starnuto.
Appena percepisce che la ragazza ha freddo Taiki si trasforma nell’ispettore Gadget e tira fuori sciarpa, guanti e bevande calde.
(Ottimo lavoro ragazzo, zerbinati al massimo che la conquisti al 100%)

Dopo quel fatidico incontro, i due ragazzi iniziarono a parlare più spesso, qualche volta capitava anche che si fermassero a fare due tiri post allenamento.

Per Inomata questi momenti equivalevano ad un vero e proprio paradiso in terra.
Forse si stava compiendo un miracolo?
(Nah non credo, semplicemente culo)

Il primo vero “contatto” tra i due arriva dopo la notizia dell’esclusione della squadra di Kano dai campionati nazionali.
Tutti i duri allenamenti non erano serviti a nulla, non che sia stata colpa di nessuno, ma semplicemente a volte capita che le cose vadano in un certo modo senza poterci fare molto, soprattutto nello sport dove tutte le squadre vogliono vincere e ogni giocatore da il massimo.
In questa situazione di sconforto e amarezza, anche la nostra ragazza perfetta e sempre solare si lascia scappare un breve momento di tristezza.

Nel tentativo di consolare la sua amica, (forse futura sposa) Taiki corre verso di lei, la aiuta a raccogliere un pallone e i due si sfiorano la mano.
(Woooooow praticamente stanno per mettere su famiglia, è fatta boysss)

La doccia fredda arriva subito la mattina seguente.
Appena alzato, il nostro protagonista viene a conoscenza della notizia del trasferimento dei genitori di Chinatsu oltre mare per questioni di lavoro.
L’unica cosa a cui Taiki riesce a pensare, è di parlarle un’ultima volta per cercare di farla restare e ragionare sulla sua carriera da giocatrice.
(Come se non potesse giocare a basket anche fuori dal Giappone)

In realtà la cosa non serviva, la ragazza rimarrà qui ospite di una famiglia di amici dei genitori.
Guarda te i casi della vita, la famiglia che avrà il privilegio di ospitarla, sono proprio gli Inomata.

CONSIDERAZIONI
Ok che dire di questo primo capitolo, simpatico? boh, non ho ancora maturato un giudizio sulla cosa.
Tutto dipenderà da come si evolverà la situazione.
(Unica curiosità, ok che dovevi fare il colpo di scena, ma la madre di Taiki non poteva dirglielo che la ragazza sarebbe venuta da loro invece di fargliela trovare la mattina stessa in cucina? questa è violenza psicologica)

Il tratto di disegno di Kouji Miura è strano, mi da un feeling particolare, apprezzo che non sia piatto e super ritoccato al computer come gli ultimi manga apparsi su questa rivista, però sento che manca qualcosa.
Ma magari è solo un’impressione, vedremo insieme come si evolverà durante i commenti delle prossime settimane.

Ora, è il momento di parlare brevemente del BADMINTON.
Questo sport, molto antico, ricorda un po’ il funzionamento del tennis.
Abbiamo sempre partite basate su racchette, reti e rapidi scampi di battute tra due avversari, questa volta però il campo è molto più piccolo, rete e racchette sono diverse e invece della pallina abbiamo un voltano.
Il gioco anche entrato a far parte degli sport olimpici, la sua combinazione di riflessi e velocità lo rendono molto impegnativo se giocato sulle lunghe sessioni.
(Su Robiin Hood della Disney, c’è uno spezzone in cui Lady Marion e Lady Cocca giocano a questo sport, ve lo ricordate?)

🏀🏀🏀

Ora voglio sentire qualche vostro parere su questo primo capitolo:
Che impressione vi ha dato la struttura con cui viene presentata la trama?
Vi piace questa unione tra sport e amore?
Spero che entrambi gli aspetti vengano portati avanti mantenendo un certo equilibrio, mi dispiacerebbe se dovessero abbandonare la storia del basket per concentrarsi unicamente sulla relazione tra i protagonisti.

Capitolo successivo–>

🏀🏀🏀

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...