Totally Spies!: Anime s1 ep1 Un debole per i musicisti [Commentary]

sam e alex in tuta da spia
-dx sam, sx alex –

INTRODUZIONE
Olà qui è il vostro Anketsu e benvenuti ad un nuovo commento, oggi vi porto nel mondo delle Totally Spies!-che magnifiche spie (ve lo ricordate?).
La serie è realizzata dal francese Marathon Group ed ideata da Vincent Chalvon-Demersay.

Sicuramente se eravate appassionati di animazione già negli anni 2000, vi ricorderete di questa serie.
Lo spunto dietro la storia è semplice, alla luce del sole Alex, Clover e Sam sono tre ragazze del liceo di Beverly Hills, ma nell’ombra il trio fa parte dell’organizzazione mondiale per la protezione del genere umano, la WHOOP!
Crisi mondiali, cattivi eccentrici ed armi in grado di far scoppiare la terza guerra mondiale e gadget da spia sono il pane quotidiano di questo trio di super ragazze.
Ora non perdiamo tempo e corriamo insieme ad immergerci in questo concentrato di spionaggio ed azione, godetevi il commentary!

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

jerry whoop totally spies
-il grande jerry-

COMINCIAMO!
Ci troviamo a Tokyo, i commessi di un locale negozio di musica stanno esponendo gli ultimi CD quando dal nulla …. una folla assassina irrompe nel locale, si accalca, si calpesta a vicenda e distrugge ogni cosa. Ma cosa ha scatenato questa irreale furia per la corsa agli acquisti?
Prima di scoprirlo facciamo un salto a Bevely Hills, in questa ridente località facciamo la conoscenza di Sam, Clover e Alex tre amiche con un segreto diciamo…. particolare.
Le giovani sono infatti agenti segreti al servizio della WHOOP (World Organization Of Human Protection).
Proprio nel bel mezzo della giornata scolastica, le ragazze vengono convocate al quartier generale dal loro capo Jerry Lewis, (Clover intanto era occupata a provarci di brutto con un bel giovane armato di chitarra tattica di nome Demon) attraverso uno dei mille passaggi segreti disseminati per la città, per indagare sul conto del fantomatico Ricky Mathis.

Questo giovane ragazzotto dai cappelli castani ingellati ed occhini verdi è diventato in pochissimo tempo il nuovo idolo delle folle e grazie al suo singolo “la leggenda del rock” ha letteralmente fatto impazzire i fan che ora si ammassano in ogni luogo del globo per accaparrarsi una copia del suo CD.
(Anche se la serie è di 20 anni fa, per viene mostrata la cosa non è poi tanto lontano dalla hype culture dei nostri giorni dove migliaia di persone si strappano i capelli per comprare o seguire l’ultima novità del momento).

Prima di venir lanciate, letteralmente, nel mezzo della missione, le ragazze vengono dotate di ogni sorta di gadget futuristico ed iper-tecnologico.
Come delle sorta di James Bond in gonnella, il primo passo delle nostre spie è quello di infiltrarsi nell’ambiente discografico ed avvicinare il loro soggetto.
L’identità segreta del nostro team sarà quella delle “SPIES!” un gruppo rock composto da Alex alla batteria, Sam al basso e Clover alla chitarra (ora vi starete domando “ma che davvero queste sono spie e per andare in missione si camuffano formando una band che si chiama letteralmente le spie?” ebbene la risposta, a quanto pare è si, giudicare se è questa può essere considerata come genialità tattica del tipo “nascosti in bella vista” o totale stupidità dipende solo da voi).

totally spies clover ipnotizzata dalla musica
-clover è cotta-

Una volta raggiunto l’hotel dove alloggia Ricky, le ragazze prendono accordi con il manager del ragazzo per i preparativi relativi alla loro prossima collaborazione musicale. Anche se l’incontro con Ricky dura niente di più di pochi istanti, Sam riesce ad accorgersi di un particolare strano, tutti i CD del presunto fenomeno della musica emanano uno strano alone verdognolo, Alex invece si accorge che il giovane non canta quasi mai quando si esibisce dal vivo ma lascia fare tutto al playback, Clover invece… niente, lei non si accorge di niente ed è troppo presa a sbavare dietro a Demon, Ricky e praticamente ogni ragazzo dotato di chitarra.

Il giorno seguente il trio e Ricky si recano sull’isola di Brazuela, dove è situato l’insolito studio di registrazione usato per comporre ed incidere tutti pezzi del buon Mathis.
Questa è l’occasione perfetta per indossare gli abiti da spia ed indagare da vicino gli strani effetti delle vibrazioni musicali che sembrano fare così tanta presa sul pubblico del ragazzo.
Per Clover purtroppo è ormai troppo tardi, la biondina è completamente fuori uso ed in balia della musica che le impedisce di mantenere anche il più minimo barlume di lucidità, ora ricade tutto su Sam e Alex.
La cosa è più semplice a dirsi che a farsi, il complesso di Brazuela è colossale, ci sono stanze e sotterranei ovunque, ma come fare per trovare la stanza segreta dove si reca sempre il manager del ragazzo? Ci vorrebbe una bella botta di culo, ed infatti è lettaralmente così!
Alex si appoggia su una parete e boom, apriti sesamo malvagio covo segreto ambiguo.

Qui finalmente si scoprono gli altarini e facciamo la conoscenza della mente che nell’ombra sta orchestrando il suo piano malvagio. Si tratta del produttore Sebastian, un ex leggenda della chitarra che in seguito ad uno sfortunato incidente si è ritrovato a perdere un braccio e con esso la possibilità di suonare.
Ora l’obiettivo dell’uomo è sfruttare Ricky per inserire delle tracce ipnotiche nei suoi testi che trasformino tutti i suoi ascoltatori in zombie pronti ad eseguire ogni suo ordine (malvagissssxximoooo!!1!1!!).

sam totally spies
-cecchino-

Purtroppo Alex e Sam vengono subito catturate da Sebastian e rinchiuse nella stanza delle incisioni. Qui grazie al genio di Sam, che riesce a modulare a dovere le frequenze della sua chitarra per creare delle onde d’urto in grado di frantumare il vetro che le teneva prigioniere, il duo di spie riesce a scappare.
Ora non resta che fuggire dall’isola, raggiungere il luogo del concerto e scongiurare i malvagi piani di Sebastian (più facile a dirsi che a farsi).

Nel mentre che le altre si fanno in quattro per cercare di evitare un nuovo apocalisse mondiale, Clover è tra la folla e guida la carica dei fan che cercano in tutti i modi di raggiungere Ricky per farsi una foto insieme a lui (spia dell’anno ragazzi).
Fortunatamente, Sam prende nuovamente il comando della situazione e riesce ad infiltrarsi tra i ranghi nemici, mente Alex lotta con ogni mezzo per difendere il cantante dalle grinfie dei suoi fan impazziti.
Qui la nostra giovane dai capelli rossi riesce a compiere un vero miracolo, non solo passa oltre le guardie nemiche stile Metal Gear, ma riesce anche a raggiungere e sabotare il gigantesco ripetitore che serviva come arma finale per la diffusione delle canzoni di Ricky.

Tra le grida disumane di migliaia di fan lobotomizzati, possiamo ammirare il macabro spettacolo del ripetitore che si frantuma sotto il suo stesso peso e ricade a terra innescando una serie di esplosioni che finiscono per distruggere ogni apparecchiatura elettronica nel raggio di chilometri.
Ora finalmente tutto è finito ed il mondo è salvo, Jerry arriva ed insieme agli agenti della WHOOP arresta entrambi i malviventi dietro questo nefasto piano.
Tutto bene quel che finisce bene, sembra anche che Clover stia meglio e che abbia imparato che l’amicizia è molto più importante delle cotte da adolescenti.
In realtà no, 0,002 decimi di secondo dopo compare un nuovo studente armato di chitarra e via di nuovo nel tunnel dell’amore. Diciamocelo chiaramente, la vita del nostro trio non sarà mai normale!

clover totally spies
-incorreggibile-

CONSIDERAZIONI
Eccoci alla fine di questo storico primo episodio, voi seguivate le Totally Spies da piccoli? e che ricordi avete legati alle avventure di Sam, Alex e Clover?
In più, chi preferite tra le tre? (stile scegli il tuo starter su Pokemon) anche se qui è stata inutile io amo Clover, è troppo bella e simpatica.

P.S. qui trovate il mio post instagram relativo alle avventure delle Totally Spies, passate a dare una letta ed unitevi alla community!


Episodio successivo >>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

2 commenti

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...