Dagashi Kashi: Anime s1 ep1 Umaibo, patatine fritte e… [Commentary]

hotaru e gli umaibo
-hotaru shidare-

INTRODUZIONE
Olà qui è il vostro Anketsu e benvenuti a questo nuovo commento, oggi si parla di Dagashi Kashi, serie anime abbastanza recente che si focalizza sul mondo delle caramelle!
La storia nasce come mangaseinen ad opera di Kotoyama, mentre l’anime è diretto da Shigehito Takayanagi (Card Captor Sakura e Galaxy Angel) con animazioni dello Studio Feel (Bikini Warriors, Ghost in the Shell, Trinity Blood, Mushishi).

La storia è una commedia demenziale/sentimentale sul mondo delle industrie dolciarie, qui vedremo il complicato ed ambiguo rapporto tra il timido Kokonotsu (aspirante mangaka) e l’esuberante ed imperscrutabile Hotaru (ereditiera di una delle più grandi catene di caramelle giapponesi).
Entrambi hanno desideri, sogni e caratteri molto diversi, ma il destino si è messo in moto ed ormai è impossibile fermarlo. La bella Hotaru riuscirà a far cambiare idea a Kokonotsu o sarà il ragazzo ad avere la meglio?
Lo scopriremo insieme durante la lettura di questo commentary, ora mettetevi comodi e godetevi la lettura!

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

dagashi kashi anime
-you e kokonotsu-

COMINCIAMO!
Iniziamo la visione e veniamo subito trasportati in uno scenario d’incanto, una cittadina del Giappone più tradizionale dispersa tra il verde e le montagne.
Qui facciamo la conoscenza del nostro protagonista, il giovane aspirante mangaka Kokonotsu Shikada, affettuosamente chiamato “coconuts” dai suoi amici per via dell’assonanza tra le due parole.
(Ora ci sono molti anime/manga dove i protagonisti vogliono diventare mangaka, animatori, registi di anime ecc. anche se in realtà in Giappone questo è uno dei settori più sfruttati e pesanti in cui lavorare.
Sempre più autori finiscono per soffrire di problemi di salute sia fisica che mentale derivati dai ritmi di pubblicazione incessanti e dalle aspettative di vendita esagerate. Se posso darvi un consiglio, se sognate di fare i mangaka dovete assolutamente provarci con tutte le vostre forze seguendo il vostro sogno senza fermarvi mai, ma attenti a non farvi prendere troppo o rischiate di impazzirci e perde di vista le cose importanti).

Qui vediamo per la prima volta anche You Shikada, padre di Kokonotsu e gestore del negozio di dolciumi di famiglia.
L’uomo si mette a dare una letta agli schizzi del manga del figlio e da subito ne evidenzia i difetti, in particolare il fatto che il ragazzo è troppo fissato sul suo ideale di bellezza femminile e che sembra che stia scrivendo per se stesso più che per raccontare una storia al pubblico (questa credo che fosse una sorta di auto presa in giro del mangaka verso il suo stesso lavoro).
Il nostro protagonista non la prende bene e parte subito una rivalità tra i due, il padre vorrebbe che il figlio diventasse l’erede del locale di famiglia per tramandarne la storia (ormai arrivata alla nona generazione) mentre il giovane vorrebbe mollare tutto e dedicarsi unicamente ai manga.
(P.S. in questa scena ci sono molti riferimenti ad anime famosi come Rocky Joe, Naruto e i Cavalieri dello Zodiaco).

Poi qualcuno suona alla porta del negozio e il cuore di Kokonotsu ha un sussulto, davanti ai suoi occhi si pare una bellissima ragazza dai capelli lilla ed occhi azzurri, in tutto e per tutto simile all’ideale perfetto di bellezza che il giovane aveva sognato nei suoi manga.

dagashi kashi hotaru mangia le patatine
-alle patatine fritte non si resiste-

Si tratta di Hotaru Shidare coetanea di Kokonotsu ed ereditiera del famigerato gruppo dolciario Shidare (tra i più grandi e ricchi del paese).
La ragazza si trova nel negozio della famiglia Shikada per sfidare You a duello, ma vista la sua assenza…. non rimane che sfidare il figlio ad una lotta mortale a colpi di dolci!
Il primo snack su cui si basa la sfida sono gli Umaibo, ovvero piccoli cilindri di mais salato aromatizzati secondo diversi gusti, andiamo dai classici al gusto polpo, fino ai gusti più ricercati come pizza e cipolle.
La ragazza vuole che il giovane erede della famiglia Shikada le dia dimostrazione delle sue abilità dolciarie inventando per lei una combinazione unica a base di umaibo.

Tra uno svarione sulla cucina italiana e l’altro, la cosa sembra funzionare ed Hotaru si mostra molto soddisfatta del risultato (anche perché a dirla tutta sembra che la ragazza mangi ogni cosa, questo è praticamente un anime sul come arrivare a 40 obesi e pieni di cibo spazzatura).
Nel bel mezzo del “combattimento” la coppia viene interrotta da You che è ormai di ritorno dalla sue commissioni. Appena intravede la sua figura, Hotaru gli si getta addosso e lo sfida a duello, ma questa volta il target della sfida saranno le patatine fritte!
(Le patatine o chips giapponesi, sono leggermente diverse da quelle classiche a cui siamo abituati noi, oltre al sapore e alla consistenza, hanno anche una forma abbastanza diversa e sono più simili a delle crocchette di patate)
.

Dopo questa ennesima sfida si passa alle cose serie (finalmente) il vero scopo di Hotaru è uno solo, reclutare il signor You così che egli possa aiutare l’espansione del gruppo Shidare in tutto il mondo.
Il problema ora è uno solo, l’uomo accetterebbe di buon grado se non fosse che per lui il negozio di dolci è troppo importante, in quel luogo che ha fatto così tanto per la sua famiglia, ci sono le speranze, i sogni e i ricordi di ben nove generazioni di membri della famiglia Shikada.
Per lui è impensabile abbandonare a se stesso un luogo così caro e che ha fatto così tanto per la sua famiglia, dando cibo e lavoro a tanti suoi avi.
(Come cosa la capisco, anche se non sarà il lavoro dei sogni, quel locale ha permesso a tutti gli antenati di Kokonotsu di sopravvivere ed avere uno scopo, anche se è un lavoro umile merita rispetto).

dagashi kashi anime saya e tou endo
-saya e tou-

Ora tutto ha senso nella mente di Hotaru, se la ragazza vuole che You contribuisca al suo sogno di far espandere il gruppo Shidare, non le resta che restare attaccata a Kokonotsu e convincerlo ad ereditare il negozio del padre.

Per ora meglio distrarsi un secondo e non pensare a questo scenario infernale, spostiamo alla caffetteria di paese.
Qui incontriamo Tou Endo, amico d’infanzia di Kokonotsu e Saya, sorella di Tou che lavora come cameriera nel locale di famiglia (non so se come cosa è fatta apposta per mostrare il paragone tra Saya che accetta di lavorare nell’azienda di famiglia e Kokonotsu che si rifiuta o se è casuale giusto perchè al mangaka serviva un modo per introdurre i personaggi).
Saya è palesemente cotta persa del nostro protagonista, ma a quanto pare tutti si sono accorti della cosa tranne il diretto interessato. In più per lei sentire la storia della bella Hotaru che ronza attorno a Kokonotsu non è il massimo e rischia di farla esplodere in un mare di gelosia incontrollabile.

Mentre la ragazza cerca di non pensarci ed esce a fare spese, sul tragitto qualcosa cattura la sua attenzione. Si tratta di una gamba che sporge dal nulla nel bel mezzo della risaia. Attacca all’arto misterioso scopriamo esserci proprio Hotaru (a quanto pare è caduta andando in bici ed ora è una specie di mostro della palude).
Gentilmente Saya le offre ospitalità e una doccia calda (occasione perfetta per permettere agli animatori di sparare qualche scena tattica di fanservice con Hotaru mezza nuda… ah questi jappi).
Qui la stramba ragazza inizia a delirare qualcosa di incomprensibile sul perché si trova in questo piccolo paesino disperso tra le montagne e di come dall’esito della sua missione dipendano le sorti del regno.
(Questa è una citazione a DragonBall e in generale alla leggenda cinese del re scimmia e del viaggio verso Ovest da cui è tratta la serie di Akira Toriyama, inoltre c’è anche un mischione con DragonQuest nel mezzo).
Eh beh che dire, tra pazzia, ambiguità e rischio di obesità con arterie bloccate dal cibo spazzatura ci sarà da divertirsi in questo anime.

hotaru shidare fa la doccia
-doccettina-

CONSIDERAZIONI
Siamo arrivati alla conclusione della prima puntata, per ora che ve ne pare della serie? a me ha ricordato lo stile alla Nagatoro e Uzaki-Chan.

Voi che avreste fatto davanti al bivio di diventare un mangaka o portare avanti il negozio di famiglia? fatemi sapere la vostra idea con un commento qui sotto!
Io personalmente credo che avrei fatto entrambi, quindi mattina lavoro al negozio di caramelle, pomeriggio studio e lavoro al mio manga.
È vero che è dura fare due cose insieme ma cosa non lo è nella vita? da una parte è vero che bisogna seguire i propri songi nella vita, ma è anche bello portare avanti qualcosa che deriva dalla nostra famiglia.
Poi si possono sempre unire le due cose, magari far crescere il negozio di caramelle, renderlo un grande centro e fruttare i soldi che ne derivano per finanziare il proprio sogno di essere un mangaka.
Si possono fare così tante cose nella vita, perché limitarsi ad un solo sogno ed una sola attività?

Qui trovate il mio post Instagram relativo alla serie, qui invece trovate il link per la mia pagina, passate a dare una letta e condividete le vostre opinioni con la community!


Episodio successivo >>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...