Demon Slayer Kimetsu no Yaiba – ep 24 L’addestramento riabilitativo

Il nostro trio è ancora in riabilitazione, le loro ferite sono ben lontane dall’essere completamente guarite, perciò, Shinobu il pilastro degli insetti, decide di impartire al gruoppo un’addestramento “speciale” che dovrebbe funzionare come una sorta di terapia riabilitativa per i muscoli e la psiche.
O almeno dovrebbe.
Infatti più che un’addestramento, sembra un misto tra una tortura e un parco giochi.

(Alla fine trovate il link agli altri episodi)

Il tutto consiste in una serie di esercizi, massaggi e “giochi” per riprendere le naturali funzioni corporali, anche se con qualche difficolta, tutto sembra prodere per il meglio, fino a che…..
Zenitsu smatta e inizia picchiare e inveire contro i propri compagni, il giovane biondino rivela tutto il suo lato da morto di F***, in pratica il succo del suo discorso è semplice, ogni ragazza ha 2 cosce, 2 seni, un sedere e un buon profumo, per dirla in linguaggio comune “gli va bene tutto, basta che respiri”.
Con il passare dei giorni, nessuno dei 3 riesce a sconfiggere nemmeno una volta Kanao, mentre Tanjiro riflette sulla forza della ragazza, in suo aiuto accorrono le 3 loli terapiste.
Il giovane cacciatore viene a conoscenza del fatto che bisogna allenare la respirazione in ogni momento della giornata, rendendola così una cosa naturale e automatica (ma Urokodaki non poteva digliela questa cosa ? bastava che gli avesse detto “allenati tutti i giorni sulla respirazione” beh in fondo parliamo dello stesso che dava le maschere da volpe ai suoi allievi)

Durante il suo allenamento, Tanjiro si rifugia sul tetto della casa di cura, lassù i pallidi raggi di luna rendono più semplice la concetrazione, quando è notte e tutot il mondo tace per il giovane è più semplice praticare la respirazione.
A interrompere il giovane arriva Shinobu, che gli confessa i suoi sentimenti in merito alla questione dei demoni, la ragazza è profondamente in collera per la morte della sorella ma una parte di lei vuole portare a vanti gli ideali della sorella per l’uguagliaza delle specie.
Il fatto che Tanjrio possa portare avanti la memoria della sorella la rassicura.

CONSIDERAZIONI
Come ho già detto altre volte, tutto sommato mi piace quest’anime, però ci sono anche cose su cui è interessante fare una discussione.
Per esempio la parte finale non mi ha fatto impazzire, ok Shinobu ha un conflitto interiore perchè vuole la pace ma odia i demoni che uccisero la sorella, fin qui ok ci stà, ma Tanjrio? perchè è così buono???
Il suo obiettivo è far si che la sorella torni UMANA non che resti un demoni ma che torni UMANA, questo significa che non ha il dovere di far accettare i demoni al mondo intero, mi sembra il classico caso in cui gli ideali di un’anime non corrispondono alle azioni e sono solo buttati lì a casaccio per dare l’impressione di profondità emotiva ad un pubblico abbastanza giovane come cosa avrebbe avuto senso, se Nezuko fosse stata costretta a rimanere demone a vita.
Certo è un discorso complicato, è uno shonen per ragazzini, quindi bisogna essere preso come tale ma nel momento in cui il mangaka stesso, imposta la storia per essere piena di scene emozionali su concetti etici, allora no, a quel punto esci dall’ambito shonen per ragazzini e bisogna analizzarlo per quello che è.

<– Episodio precedente / Episodio successivo –>

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...