Yu-Gi-Oh! Goat control (Decklist Goat Format)

Passate qui se non conoscete il Goat Format o se volete ripassare qualche regola.

Il deck che analizzeremo oggi è il mazzo rappresentativo del Goat Format, il Goat Control.
In breve il mazzo si basa su carte come scapegoat e metamorphosis per stallare il campo e poi prendere il controllo della partita con mostri tipo thousand eye restrict, la forza del mazzo è che ha praticamente una risposta per tutto, se giocato da un bravo player che sà gestire le risorse senza rischiare troppo, il mazzo riesce facilmente ad andare in vantaggio carta (con mostri tipo mago della fede o mercante magico) e una volta che il mazzo è partito fermarlo risulta veramente difficile.

Non fate l’errore di pensare che sia un mazzo autoplay, al contrario, il mazzo è forte nel complesso ma debole nelle carte singole, i bittoni sono pochi e anche un 2000 in difesa vi darà problemi se non avete conservato le carte giuste in mano, la decklist che vi ho lasciato in alto è quella del Goat control standard, ci sono molte varianti, tra cui Goat chaos e Goat control + skilled white mage, per ora partenza per analizzare il deck non è male.

Il core del deck è sempre quello ma come detto anche prima, ci sono veramente molte versioni da provare, il focus del mazzo è quello di prendere il controllo del campo e avere degli out pronti per ogni evenienza, potete sempre decidere di sostituire delle carte se avete uno stile di gioco diverso.

Passiamo all’analisi delle carte più importanti:

— le staple: breaker, nobleman, carità, pot of greed,due di meno, heavy storm, strappa possesso,sangan, serpente sinistro, ring, torrenziale, forza riflessa, d.d.lady, virus infetta tribù, tifone spaziale, parshat, bls, call.

— mago della fede (per riprendere magie in mano e guadagnare vantaggio, basta riuscire a usare pot of greed 2 volte per essere vicini alla vittoria)

— altre carte che vi fanno guadagnare vantaggio come: mercante magico, pomodoro mistico, l’angelo per i mostri light, la maschera per le trappole, dekoichi/ mimic per pescare.

— Spacchini: assalitore notturno, d.d. assailant, forza esiliata.

— Book of moon e tsukuyomi sono ottimi, vi permettono di coprirvi da soli le carte con effetto scoperta e spammare gli effetti di mago della fede, mercante ecc.

— In base allo stile di gioco si possono aggiungere carte più aggressive come , jinzo, chaos sorcerer, asura priest, spirit reaper, che aiutano a mettere pressione in campo.

— per il fusion deck (non esisteva l’extra ancora) thousand eye è fondamentale, lo evocherete facilemente con scapegoat+ metamorfosi e vi aiuterà a uscire da situazioni pericolose, per le restanti carte di fusion mettete almeno 1 mostro per ogni livello, in modo che se avete strappa possesso potrete togliere subito il mostro senza dare life point al vostro avversario.

— Per la side vedete voi, dipende da cosa avete deciso di mettere nel main deck, in generale ogni carta che aiuta a fare control o a spaccare carte avversarie va più che bene.

Se il post ti è piaciuto
Followami

Commenta
Lascia Like
Passa dai social
Grazie per la lettura

(non so scrivere, faccio un sacco di errori e
non pubblico nessuna recensione, commento roba e basta)

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...